Salvador Minuchin

SALVADOR MINUCHIN, psichiatra e pediatra argentino, è oggi famoso nel mondo come uno dei più eminenti terapeuti della famiglia. Nasce nel 1921 in Argentina da una famiglia di origine ebreo-russa; studente di medicina, partecipa al movimento d'opposizione al dittatore Juan Peron e viene incarcerato per tre mesi. Dopo la laurea nel '46 si specializza in psichiatria e pediatria e nel '48 si trasferisce nel neonato Stato di Israele dove si occupa dei soldati in guerra, sopravvissuti all'olocausto. Nel '50 studia Psichiatria negli Stati Uniti e lavora con i bambini psicotici al Bellevue Hospital di New York e al Jewish Board of Guardians. Nel 1951 si sposa e con la moglie tornano in Israele e dirigono cinque istituti di accoglienza per bambini disturbati, per la maggior parte orfani della Shoah. Ritornato negli Stati Uniti inizia a lavorare con i gruppi e a sviluppare la terapia familiare. Direttore del reparto di psichiatria al Children's Hospital di Philadelphia, insegna psichiatria infantile e pediatria all'Università di Pennsylvania e dal 1965, per dieci anni, dirige il Family Therapy Training Center alla Philadelphia Child Guidance Clinic. Nell'81 fonda a New York il Family Studies Inc., centro di insegnamento della terapia familiare. Nell'83 lascia l'Università di Pennsylvania per la New York University School of Medicine dove insegna fino al 1995. Attualmente vive con la moglie a Boston.

in catalogo

FAMIGLIE PSICOSOMATICHE

L'anoressia mentale nel contesto familiare

Psiche e coscienza

MALATTIA MENTALE E ISTITUZIONE

Famiglie, terapia e società

Psiche e coscienza